AMATRICE Prodotti e piatti tipici

AMATRICE PRODOTTI E PIATTI TIPICI

I prodotti tipici di Amatrice sono il guanciale e il pecorino che danno lustro a una tradizione culinaria ed enogastronomica di fama nazionale. Il Pecorino di Amatrice ha origini antichissime e rappresenta il tipico prodotto della tradizione pastorale del territorio Amatriciano e dell’Appennino Centrale. L’uso del latte proveniente dai pascoli montani della Laga, dona al pecorino un sapore intenso e mai salato, che lo rende ideale per valorizzare la “salsa all’amatriciana”. Il Guanciale Amatriciano è un prodotto tipico dell’area dell’antico Abruzzo Aquilano, oggi suddiviso tra Lazio e Abruzzo. Grazie alla facilità di conservazione e l’elevato apporto di energia, è stato parte fondamentale dell’alimentazione dei pastori e il suo utilizzo ha dato origine insieme al pecorino di amatrice. Il Guanciale Amatriciano è ottenuto dalla guancia di maiale. Sia il Pecorino di Amatrice che il Guanciale Amatriciano sono inseriti nell’elenco dei prodotti agro-alimentari tradizionali della Regione Lazio (G.U. n.141 del 20.06.2014) e sono tutelati dal Comune di Amatrice con il marchio DE.CO. (Denominazione Comunale). Altro prodotto tipico è la mortadella di Amatrice, detta anche “Marotta”: un salame di carne suina con lardello centrale posizionato intorno a due stecche di nocciolo che tengono il salame ben schiacciato. Senza dubbio Amatrice è conosciuta anche per il Prosciutto Amatriciano I.G.P., unico lavorato in carne suina della Regione Lazio a vantare il riconoscimento I.G.P. La reputazione del prosciutto amatriciano risale alla fine del 1800. Da non dimenticare anche altre importanti produzioni locali di assoluta eccellenza, come il Miele di Amatrice, la Patata Turchesa, la Ricotta Amatriciana, le Mele, le Fragole e i Frutti di Bosco, il Farro, i legumi e altri formaggi e salumi di qualità.

Il piatto per eccellenza e famoso in tutto il mondo è senza dubbio sua maestà l’Amatriciana. Nasce in realtà “bianca”, dalla sapienza dei pastori dei monti della Laga, abili ad unire, durante i periodi di transumanza, il proprio formaggio (il pecorino) e la sostanziosa guancia del maiale (il guanciale), ad una pasta di acqua e farina arrotolata ad un filo di ferro. Con l’arrivo del pomodoro in cucina, diventa “rossa”, mentre l’avvento dei pastifici industriali farà prendere agli spaghetti il sopravvento su qualunque altro tipo di pasta. La ricetta tradizionale, tutelata dal Comune di Amatrice con il marchio DE.CO., prevede l’uso dei seguenti ingredienti; “guanciale amatriciano, pecorino di Amatrice, olio extra-vergine di oliva, pomodori pelati o San Marzano, peperoncino, pepe, vino bianco e sale”. Gli Gnocchi Ricci di Amatrice, sono di sicuro il piatto più tipico della tradizione Amatriciana, da sempre considerato la pietanza della domenica delle famiglie nobili di Amatrice. La sua ricetta è stata tramandata inalterata da varie generazioni e prevede il semplice uso di farina, uova, acqua e sale.

Con questo articolo speriamo vi siate appassionati ad Amatrice, terra ricca di tradizione e arte. In futuro, quando sarà ricostruita, come tutti ci auguriamo e auspichiamo, vi consigliamo di visitarla.

Fonti Web:

http://www.borghipiubelliditalia.it/component/borgi/?view=village&id=157&Itemid=218

https://it.wikipedia.org/wiki/Amatrice

http://www.comune.amatrice.rieti.it/

http://www.amatriceturismo.it/la-citta-in-virtual-tour/territorio/lago-scandarello/

Amatrice prodotti e piatti tipici Guanciale Amatriciano
Amatrice prodotti e piatti tipici Guanciale Amatriciano
Amatrice prodotti e piatti tipici Pecorino di Amatrice
Amatrice prodotti e piatti tipici Pecorino di Amatrice

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *