OLIVASTRO DI ALATRI L’OLIO MIGLIORE DI ITALIA

Vince OLIVASTRO, prodotto dall’azienda QUATTROCIOCCHI di Alatri, il premio Biol 2017. La rassegna svoltasi ad Ostuni vedeva in gara 350 oli, provenienti da 15 Paesi diversi.

“Orgoglioso di aver ospitato un evento internazionale di tale portata, che ha saputo coinvolgere anche le nuove generazioni attraverso il lavoro con le scuole”; queste le parole di Gianfranco Coppola, sindaco di Ostuni.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta nella Cittadella dell’olio bio della città pugliese, allestita nell’ ex macello comunale a cui hanno partecipato oltre 1800 ragazzi provenienti da 20 scuole primarie.

Il frantoio QUATTROCIOCCHI non è nuovo nel ricevere riconoscimenti, grazie all’ottima qualità dei suoi prodotti.

Fra le altre, solamente nel 2014, l’azienda di Alatri è stata insignita del premio “Flos Olei”, il premio “Aipo” e quello “Olio terra di cicerone”.

 

A seguire, per gli appassionati, la scheda tecnica dell’olio OLIVASTRO dell’azienda QUATTROCIOCCHI di Alatri:

Extra vergine di alta selezione, 100% Italiano, della varietà Itrana.

CULTIVAR: Itrana 100%;

ALTITUDINE: Collina 500 mt. s.l.m.;

TERRENO: Ghiaioso;

SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Vaso polifonico;

SESTO D’IMPIANTO: 6 x 6;

RACCOLTA: Brucatura a mano;

MOLITURA: Le olive vengono raccolte e molite giornalmente nel frantoio di proprietà;

TIPO DI FRANTOIO USATO PER L’ESTRAZIONE: Ciclo continuo a freddo Amenduni.

PROFILO:

Colore: L’olio si presenta alla vista di colore giallo dorato con riflessi verdi;

Odore: all’olfatto presenta un fruttato verde intenso e lievi sentori di oliva verde. Il fruttato è esaltato da complesse note vegetali tra le quali si ritrovano la foglia, l’erba, il carciofo, il pomodoro verde e la mela;

Sapore: al gusto l’amaro ed il piccante appaiono decisi ma gradevoli ed equilibrati. Note di mandorla verde in chiusura rendono l’olio di elevata fragranza e qualità. Media la fluidità, buona l’armonia tra naso e bocca.

 

Fonti

www.olioquattrociocchi.it

www.premiobiol.it

www.ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *